Provenza

3 giorni in Provenza a caccia di profumi e colori 14 commenti


3 giorni in Provenza a caccia di profumi e colori

Il ronzio delle api, il profumo della lavanda e l’attenzione ai dettagli tipica dei francesi hanno reso indimenticabile il mio viaggio in Provenza.

In questi 3 giorni on the road ho respirato a pieni polmoni, camminato tra i colori, ascoltato il rumore del vento e sentito il sole riscaldarmi la pelle. Per non parlare dei sapori che mi hanno deliziato!

Premettendo che questa terra meriterebbe un mese per essere vissuta a pieno, ecco il mio itinerario che tenta di accarezzare l’essenza della Provenza.

Giorno 1: a caccia di lavanda

Partendo dal campeggio di Castellane dove abbiamo trascorso la notte, abbiamo percorso le gole del Verdon, che ci hanno condotti fino a Moustiers Sainte Marie.

Provenza

I colori tenui di questo borgo incastonato tra le rocce son stati un primo assaggio di Provenza.

Provenza

Ma il vero tuffo al cuore è arrivato a Valensole tra i campi di lavanda.

Provenza

Su Roussillon, invece, avevo riposto troppe aspettative. Nonostate lo splendido contrasto di colori tra l’ocra e la vegetazione, credevo che l’ex cava fosse più grande.

Provenza

Giorno 2: dall’abbazia più suggestiva della Provenza ai borghi più rinomati

Iniziare la giornata nel silenzio surreale che circonda l’Abbazia di Senaque è nutrimento per l’anima.

Provenza

Ma va nutrito anche lo stomaco, e farlo nelle boulangerie di una Gordes avvolta dalla nebbia è stato sublime.

Provenza

Raggiungendo Isle sur la Sorgue, ho fantasticato su quanto possano diventare belli i suoi canali in agosto quando vi si tiene il mercato galleggiante dei fiori.

Provenza

Poi il vivace centro di Avignone mi ha riportata con la memoria a Montmartre, tra artisti di strada e scorci romantici.

Provenza

Infine, Saint-Rémy-de-Provence e Les Baux-de-Provence mi hanno insegnato quanto siano importanti i dettagli in Provenza.

Provenza

Giorno 3: mercati, profumi e violette

Aix-en-Provence mi ha piacevolmente colpita con i suoi mercati. Dai fiori alla frutta, dall’antiquariato ai tessuti, ce n’è per tutti i gusti! Mi raccomando, visitate la città di martedí, giovedí o sabato per trovare le bancarelle.

Provenza

Poi Grasse ci ha inebriato con le sue essenze.

Provenza

E la cascata di Courmes ci ha rinfrescati.

Provenza

Prima di concludere il nostro viaggio, abbiamo assaggiato alcune delle specialità a base di fiori realizzate a Tourrettes-sur-Loup.

Provenza

Il gelato alla violetta era strepitoso, mentre il gusto al gelsomino aveva un nonsochè di deodorante per ambienti. Insomma ho lasciato la Francia con un po’ di amaro in bocca.. letteralmente!

 

Scherzi a parte, dimenticando i prezzi alti dei parcheggi e la scarsa attenzione all’igiene dei francesi, questo viaggio è stato rigenerante ed ha riconfermato il mio amore per la Francia: un Paese dall’anima romantica e raffinata.

Provenza


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 commenti su “3 giorni in Provenza a caccia di profumi e colori

  • Serena - Sognando Viaggi

    Ho fatto tappa in Provenza qualche anno fa, ad agosto, ma non essendo il periodo migliore per la fioritura della lavanda ci siamo fermati solamente alle Gorges du Verdon (bellissime!), Aix-en-Provence, Arles, Nimes ed Avignone. Valensole e la sua lavanda, il sentiero dell’ocra nel Roussillon e l’Abbazia di Senaque mi incuriosiscono molto, i colori di questi paesaggi devono essere splendidi e spero di fotografarli in futuro! 🙂

  • Silvia

    Che io sia innamorata della Provenza non è un mistero. Valensole è un paradiso, ci sono stata lo scorso anno proprio in questi giorni ❤
    Inoltre l’atmosfera provenzale è unica! Colori, profumi, dettagli.. ho amato ogni angolo.

  • Fabio

    La Provenza è proprio come uno se la immagina, con quei campi di lavanda incredibili, i paesini e le città deliziose e ovviamente anche del buon cibo.

  • Luca

    Ciao
    Bellissimo racconto, volevamo andarci ora ad agosto e le tappe erano proprio quelle da te fatte ma facciamo tanta fatica a trovare dove alloggiare. Hai qualche consiglio o riferimento? Graziee

    • Stellaaroundtheworld L'autore dell'articolo

      Hai provato a controllare anche la disponibilità nei campeggi? Noi la prima notte ci siamo trovati bene a Castellane in una casa mobile da 50 euro a notte ma noleggiavano anche le tende per prezzi inferiori. Poi abbiamo dormito ad Apt che si trova nei pressi di Roussillon e l’ultima notte l’abbiamo trascorsa ad Aix en Provence. Cerca su Booking le catene di hotel low cost Ibis budget e F1 (ce n’è uno ad Avignone di sicuro) 🙂