Costiera amalfitana: la ricetta della felicità. 8


Costiera Amalfitana: la ricetta della felicità.

Prendete il blu intenso del mare, unitelo al profumo di limoni e mescolate il tutto con l’allegria delle persone. Otterrete la ricetta della felicità: la Costiera Amalfitana!

Costiera Amalfitana

Gli ingredienti che rendono questo tratto di costa così speciale, sono combinati perfettamente. A cominciare dalle calette che deliziano gli occhi ad ogni curva che si percorre da Positano a Vietri sul mare.

Costiera Amalfitana

Non dimenticate di aggiungere il fascino di luoghi su cui la natura ha avuto la meglio, come il Vallone dei mulini a Sorrento.

Costiera Amalfitana

Date colore alla ricetta con le ceramiche, decorate a mano, di Vietri.

Costiera Amalfitana

Arricchitela di sapore, gustando pizza squisita.

Costiera Amalfitana

Mischiate il tutto, con località come Positano che si tuffano nel mare.

Costiera Amalfitana

E aggiungete lo scintillio del Duomo di Amafi.

Costiera Amalfitana

Per non farsi mancare nulla, a Furore si erge addirittura un fiordo.

Costiera Amalfitana

Pensare, poi, che a tanta bellezza, si unisca il folclore, rende la costiera un luogo unico e inimitabile.

Costiera Amalfitana

Sì, perchè l’ironia napoletana, così come la tradizione dei presepi, ricordano che non si è poi tanto lontani dal capoluogo campano.

Costiera Amalfitana

Che la si ammiri dalla posizione privilegiata delle ville di Ravello, o dal mare, la Costiera Amalfitana regala scorci che scaldano il cuore.

Costiera Amalfitana

Ma lo sapevate che ci si può avventurare anche sotto la costiera? Nascosta in un’insenatura tra Positano e Amalfi, la grotta dello smeraldo prende il nome dai giochi di colore donati alle sue acque dal sole che filtra.
In effetti, sembrano schizzare smeraldi, cristalli e diamanti dai remi della barchetta con cui si esplora la grotta.
Stalattiti e stalagmiti, creano l’effetto cattedrale sul soffitto della cavità e, a ben guardare sott’acqua, si erge un presepe sommerso.

Costiera Amalfitana

Infine, per donare un pizzico di sale alla vostra visita, consiglio di trascorre almeno una notte in costiera.

Costiera Amalfitana

Svegliarsi in un luogo così suggestivo, rende indelebile il ricordo del tempo trascorso alla scoperta di siti patrimonio UNESCO, baciati dal sole e inebriati dalla brezza.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 commenti su “Costiera amalfitana: la ricetta della felicità.

  • roberta

    Ho passato un fine settimana sulla Costiera Amalfitana ed è stata un’esperienza unica è veramente bella! da rifare

  • Celeste

    Anch’io ci sono stata di recente per un fine settimana, per la prima volta.
    Sul blog ho scritto di Sorrento, devo ancora completare con Amalfi e Positano e sto riflettendo come. I posti sono innegabilmente da sogno, ma… per me è stata una sorta di incubo continuo doverci guidare. Bella la strada a strapiombo sul mare e con la montagna a due centimetri dallo specchietto, magari per chi assiste dal finestrino 😀
    Ho avuto una sorta di voragine allo stomaco per due giorni.
    Se mai ci sarà una prossima volta, pretendo di venire scarrozzata!

    • Stellaaroundtheworld L'autore dell'articolo

      In effetti la strada è tutto un susseguirsi di curve, soprattutto per salire a Ravello.
      In macchina, soprattutto d’estate, può diventare davvero stressante. Noi risolviamo andando in motocicletta 🙂

  • Serena - Sognando Viaggi

    Ciao! Sono paesaggi che riempiono gli occhi di una bellezza stupefacente! Non li ho mai visti dal vivo, ma già dalle foto rendono moltissimo e per certi versi mi ricordano alcuni scorci della “mia” riviera ligure 🙂

  • cristina

    oddio che piangere!!! La costiera è uno dei luoghi più belli del mondo… io e mio marito ci siamo ripromessi di tornarci almeno ad anni alterni se non ce la facciamo tutti gli anni!
    Oltre alla costiera sono innamoratissima di Capri: ci sei stata? Quest’anno ci torno per la quarta volta e non vedo l’ora!

    • Stellaaroundtheworld L'autore dell'articolo

      Hai proprio ragione Cristina, la Costiera è unica e riesce sempre a emozionare. Fate proprio bene a tornare spesso.
      Purtroppo non ho ancora visitato Capri, ma è sull’elenco delle cose da fare al più presto 🙂