Wandurlust

Il Wanderlust è contagioso? 10 commenti


Il Wanderlust è contagioso?

“Dai alzati, ti ho regalato un viaggio!” Di tanto in tanto mia mamma mi svegliava cosí da bambina.

Insomma il passaggio dal letto all’aeroporto era breve.

Wanderlust

Sicuramente l’entusiasmo per i viaggi mi è stato trasmesso. Quel desiderio irrefrenabile di partire e scoprire, che ci piace tanto chiamare Wanderlust, nel mio caso ha origini lontane.

Non nascondo che a volte mi pesava il fatto di viaggiare molto, ma, crescendo, ho capito che le esperienze vissute hanno formato il mio carattere e mi hanno consentito di innamorarmi del mondo, fino a sviluppare una vera e propria dipendenza dai viaggi. Per questo son giunta alla conclusione che il Wanderlust sia contagioso!

Wanderlust

Il fatto di essere nata da genitori di nazionalità diverse, poi, e di essere cresciuta in un Paese multicuturale come l’Inghilterra ha stimolato molto la mia curiosità verso altre culture.

Londra

Ricordo che sfogliare gli album fotografici dei viaggi dei miei nonni era una delle mie attività preferite durante i piovosi pomeriggi domenicali. 

Avere cugini che vivono ai Tropici e parenti che hanno sempre colto al volo l’occasione di trasferirsi in luoghi distanti dalla propria comfort zone, mi ha insegnato molto.

Wanderlust

I racconti di vita vissuta in giro per il mondo dello zio che faceva lo steward, non smettono di divertirmi.

Wanderlust

Così come mi ha sempre affascinato l’amore della zia per i Paesi mediorientali.

Wanderlust

Ma la famiglia è anche quella che ci si sceglie e in mio marito, ho trovato un compagno di viaggio versatile ed ottimista.

Wanderlust

Nessuna famiglia è perfetta, ma mi reputo fortunata ad essere sempre stata spronata a viaggiare.

Amo quell’apertura mentale appresa dai viaggi, che mi fa desiderare di incrociare il cammino di altri viaggiatori, scambiare sorrisi con i popoli piú diversi e lasciare pezzi di cuore in più luoghi possibile.

Avere qualcuno che semini in noi la curiosità è importante.

In voi come è nato il desiderio di conoscere il mondo? Avete contratto la “malattia” da qualcuno o ne siete sempre stati affetti? Raccontatemi il vostro Wanderlust!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 commenti su “Il Wanderlust è contagioso?

  • Celeste

    Che bel racconto Roberta!
    A me hanno portato in giro da piccola, anche se difficilmente all’estero.
    Abbiamo fatto qualche giorno in Austria un paio di estati, ma in generale sempre campeggio o dai parenti in Sicilia. Sono stata io ad insistere per la prima vera avventura, Praga in auto nel 2000. Avevo 15 anni, ma da lì mi è presa la smania di muovermi appena possibile. Quindi credo che la mia wanderlust sia farina del mio sacco. Ma sul fatto che sia contagiosa sono d’accordo: il fidanzato prima di conoscere me non amava particolarmente viaggiare, adesso non si fermerebbe mai 😀

  • Fabio

    E’ contagioso, ma è anche legato ai geni. Secondo me alcuni di noi hanno proprio questa esigenza di viaggiare e di scoprire. Altri meno. Io già da piccolo sognavo di viaggiare e girare il mondo. E quando ne ho vuto la possibilità, l’ho iniziato a fare 🙂

  • valentina

    Leggo e mi riconosco! Che bello! Anche a me la passione del viaggio l’hanno trasmessa i miei genitori, abbiamo da sempre viaggiato molto soprattutto in Italia.
    Il resto è venuto da sè!

    Ciao!!

  • Mchan

    Questa è una bella domanda!
    A mia madre piace viaggiare, ma è da quando sono adolescente che ci spingiamo un bel po’ fuori dalla comfort zone. Io comunque sono sempre molto più propositiva e “creativa” 😉
    Sarebbe davvero bello trovare una persona che condivida questa passione, sei stata fortunata!
    Mchan