Parigi

Parigi. 3 giorni alla scoperta de La Ville Lumiere 4


Parigi. 3 giorni alla scoperta de La Ville Lumiere

Parigi è il profumo dei croissant la mattina, è la vena artistica di Montrematre, ma anche la raffinatezza di Vendome, senza dimenticare la trasgressione di Pigalle.

La Ville Lumiere non è solo bella e romantica. Essa racchiude tante anime inaspettate che si lasciano scoprire a poco a poco col passare dei giorni.

Di seguito, vi propongo il mio itinerario di tre giorni, che tenta di cogliere tutti questi aspetti della capitale francese.

Giorno 1: da Notre-Dame a la Tour Eiffel

Iniziare la giornata a Notre-Dame significa ammirare la bellezza della Ville Lumière dall’alto della cattedrale più famosa del Paese.
La fila per visitare questo luogo, è sempre lunga, quindi cercate di mettervi in fila prima dell’orario di apertura (le 10).
Parigi
Dopo aver ammirato le vetrate della chiesa ed essere saliti in cima al suo campanile, una piacevole passeggiata lungo la Senna conduce al Museo d’Orsay.
Oltre alle importanti opere esposte, la particolarità di questo museo sta nel fatto di aver conservato la facciata dell’ex-stazione ferroviaria che sorgeva sul luogo.
Parigi
Ad ora di pranzo fatevi guidare dall’istinto tra i ristoranti tipici del quartiere latino.
Parigi
Dedicate poi del tempo ai vicini giardini del Lussemburgo.
Parigi
Ovviamente la prima giornata a Parigi non può che concludersi al cospetto della Tour Eiffel. Questa anziana signora in ferro ha un fascino inspiegabile che mi ha spinto a tornare a salutarla ogni sera durante il mio viaggio alla scoperta della città.

Parigi

giorno 2: shopping parigino dopo aver salutato Monna Lisa

Se siete appassionati d’arte, dedicare la mattina alla visita di il Louvre, è tappa obbligata. Vi avverto, la fila davanti al famoso museo è chilometrica già di prima mattina. Per risparmiare tempo, è bene prenotare il biglietto di ingresso online.
Parigi
La meta successiva è il quartiere Vendome. Non senza aver fatto una pausa nel maestoso Giardino delle Tuileries.
Parigi
 Vendome ospita le famose gallerie Lafayette, oltre al Teatro dell’Opera e al Ritz.
Parigi
 Vi segnalo la presenza di un negozio Lindt proprio vicino al Teatro dell’Opera. Sarà difficile resistere al richiamo della fontana di cioccolato!
Parigi
Attraversando Place de la Concorde, gli Champs Elysees sono il luogo ideale in cui fare shopping o anche solo fare una piacevole passeggiata.
Parigi

giorno 3: il quartiere degli artisti, il Moulin Rouge e lo street food

Monmartre non ha bisogno di presentazioni. Questo quartiere romantico che ha ispirato molti film è il mio preferito in assoluto. L’ho trovato così autentico.
Parigi
La basilica del Sacro Cuore, a mio parere, è il vero pezzo forte della zona.
Parigi
Attraversare Pigalle sulla via del ritorno è una full immersion nell’atmosfera decadente tipica dei quartieri a luci rosse.
Consiglio di visitare questa zona di giorno, poiché la sera non è molto raccomandabile.
Parigi
Non lasciate Parigi senza immergervi nell’atmosfera frizzante di Place de la Bastille. Il vicino mercato Marché Bastille è un motivo in più per raggiungere questa zona prima di salutare Parigi.
Parigi

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti su “Parigi. 3 giorni alla scoperta de La Ville Lumiere

  • Celeste

    Mi hai fatto venire nostalgia di Parigi <3
    Ci sono stata due volte ma ormai diversi anni fa, vorrei tornarci perchè so che guarderei molte delle attrazioni con occhi diversi… tranne che per il museo d'Orsay, lì è stato amore immediato!

  • Silvia Demick

    Io ho avuto una fortuna pazzesca, una di quelle cose che non capiteranno mai più nella vita: sono arrivata davanti al Louvre senza i biglietti al pomeriggio, e ci saranno state sì e no 10 persone che aspettavano di entrare. Alla Tour Eiffel c’erano chilometri di coda… Che spettacolo, però, alla sera 🙂