viaggio

Quando il viaggio ti riporta a casa 6 commenti


Quando il viaggio ti riporta a casa

Quanto è bello viaggiare verso nuove destinazioni?

Il gusto di scoprire nuove culture, assaggiare pietanze diverse ed ammirare meraviglie paesaggistiche e monumentali uniche nel loro genere non ha prezzo.

A volte però il viaggio più duro è quello da fare dentro se stessi.

Il viaggio più impegnativo è quello interiore

Affrontare le proprie debolezze, analizzare ciò che non va e cercare di migliorare se stessi può risultare davvero difficile, eppure arriva un momento in cui bisogna fermarsi a riflettere su ciò che potrebbe rendere la nostra vita ancor più bella; del resto siamo noi gli artefici della nostra serenità.

La nostra vita fin’ora è stata piena di avventure, viaggi e nuove conoscenze, ma è stata anche caratterizzata dalla mutevolezza.

viaggio

Si torna a casa!

L’Italia mi ha dato tanto: il mio compagno di vita e di viaggio, la laurea, tante belle esperienze e ricordi indelebili; ma è giunta l’ora di tornare a casa.

La voglia di avere una vita più tranquilla e stabile, le opportunità che ci offre il mio Paese e, lo ammetto, la nostalgia di casa, ci riporteranno in Inghilterra.

viaggio

E anche se inseguire la serenità per noi significa lasciare il lavoro a tempo indeterminato, vendere i nostri averi e rinunciare alla nostra amata motocicletta, crediamo ne valga la pena.

Un viaggio che ha per destinazione la serenità

Questo non significa che smetteremo di viaggiare, anzi.

viaggio

A partire da domani ci attende un lungo on the road dall’Italia al Regno Unito.

Abbiamo scelto di affrontare il viaggio in auto per rendere meno stressante il trasferimento ad Oliver, il nostro cane, e anche per portare con noi “i nostri averi” racchiusi in 4 valigie. Così macineremo chilometri su chilometri, durante i quali visiteremo una località italiana poco conosciuta ma molto bella, saluteremo la Svizzera, torneremo in staterelli piccolissimi come Liechtenstein e Lussemburgo, andremo alla scoperta di paesini fiabeschi in Francia e Belgio e affronteremo per la prima volta la traversata della manica grazie all’Eurotunnel.

viaggio

Insomma, non vediamo l’ora di vivere l’ennesima avventura, che condivideremo con voi sui Social, e di partire verso il nostro viaggio più importante: destinazione serenità!

viaggio


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 commenti su “Quando il viaggio ti riporta a casa

  • Silvia Demick

    Mamma mia una decisone che è veramente life changing! Complimenti per il coraggio, perché lasciare qui in Italia tutto quello che conosci non deve essere semplice. Ma da amante del Regno Unito non posso che pensare che alla vita lassù con gli occhi a cuore. In bocca al lupo a te, al tuo compagno e a Oliver, e spero di leggere presto dei vostri prossimi viaggi, ma anche delle tappe intermedie e del posto che avete scelto come nuova casa.
    Un abbraccio ❤️

  • Stamping the World

    Quanto hai ragione. A volte penso quasi che la realtà come la vediamo sia solo l’immagine speculare di quello che abbiamo dentro. Quindi viaggiare per il mondo altro non è che viaggiare in noi stessi. Partire per luoghi inesplorati è sperimentare parti di noi che non conosciamo bene, o che non abbiamo addirittura mai usato. Ma dopo averlo fatto bisogna tornare a casa, alla coscienza, e tanto più lungo è il ritorno, più esperienza porteremo con noi. Auguri per i nuovi viaggi! 🙂